Blog di cucina con ricette colorate, sfiziose e golosamente Vegan, con e senza bimby!

Blog di cucina con ricette colorate, sfiziose e golosamente Vegan, con e senza bimby!

domenica 5 febbraio 2012

TORTA DI RISO AL CROCCANTE

Una torta semplicissima adatta ad una ricca colazione o ad una sana merenda. Una ricetta senza farina, burro, zucchero e creme apprezzata proprio per la sua semplicità. Se sei alla ricerca di un dolce senza glutine ma soprattutto di un peccato di gola senza peccato segui questi semplicissimi passaggi.

2 bicchieri di riso semintegrale
1 manciata di uvetta
scorza di 1 limone
malto d'orzo 
mandorle, nocciole, noci brasiliane (o frutta secca a piacere)

Mettete il riso all'interno di una pentola, aggiungete 4 bicchieri di acqua, coprite con un coperchio e lasciate andare finchè l'acqua si sarà asciugata ed il riso si sarà cotto. A questo punto aggiungete 4 cucchiai di malto, l'uvetta e la scorza di limone grattugiata. Stendete il riso all'interno di una tortiera foderata con carta forno ed infornate per 10 minuti a 180°. Nel frattempo prendete un bicchiere e mezzo di frutta secca e tritatela grossolanamente. Sfornate la torta, capovolgetela in un piatto e togliete con cura la carta forno. Mettete due cucchiai abbondanti di malto in un pentolino, fatelo sciogliere e spegnete la fiamma. Aggiungete la frutta secca, mescolate bene e ricoprite la base della torta. Fate raffreddare e gustatela!

Procedimento con bimby:
Riponete il riso nel , aggiungete 4 bicchieri di acqua e fate andare a v cucchiaio   fino a cottura (il tempo dipenderà dal tipo di riso scelto). Aggiungete 4 cucchiai di malto, l'uvetta e la scorza di limone. Mescolate spatolando a v 3 per 15 secondi. Stendete il riso all'interno di una tortiera foderata con carta forno ed infornate per 10 minuti a 180°. Nel frattempo prendete un bicchiere e mezzo di frutta secca e tritatela grossolanamente a velocità 4 per 15 secondi. Mettete due cucchiai abbondanti di malto nel  insieme alla frutta secca, fatelo sciogliere per 5 minuti v 1 a 80°.  Sfornate la torta, capovolgetela in un piatto e togliete con cura la carta forno e ricoprite la base con il composto ottenuto. Fate raffreddare e gustatela!. 

13 commenti:

  1. Guarda, te ne farei una tutta per te cara! Sei la mia prima e unica commentatrice! :)

    RispondiElimina
  2. commento anch'io dai !!! :-)
    a guardarla sembra davvero buona ... chiederò a qualcuna di farmela :-D

    RispondiElimina
  3. ahahahaha non sapevo, eh sai la gente è strana, sta lì, spia, a volte è timida, a volte è pigra, io sono solo terribilmente golosa ^_^
    Cmq l'ho salvata questa torta perchè voglio proprio provarla, mi ispira per la lista cortissima di ingredienti e poi la considerò alquanto originale nella sua semplicità! :)

    RispondiElimina
  4. Ciao,
    purtroppo il malto d'orzo non è sicuro per i celiaci :(
    http://www.celiachia.it/dieta/alimentazione/abc_dieta.aspx

    RispondiElimina
  5. Temo che per esserne certi sia necessario contattare direttamente il produttore. Ad ogni modo, si può fare tranquillamente con lo zucchero :)

    RispondiElimina
  6. Torta semifallita :(((((( Il riso mi è rimasto a chicci anche dopo averlo infornato, quindi (dato che non conosco la parola spreco) da torta diventa dolce al cucchiaio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita mi dispiace!! Temo dipenda dalla varietà del riso! Noi non ce l'abbiamo fisicamente fatta a mangiarcela tutta e quindi l'ho trasformata! Ho frullato tutto per bene aggiungendo qualche cucchiaio di cacao e un paio di acqua. Ho formato delle palline e poi le ho arrotolate alcune nel cacao, altre nel cocco e altre ancora nella granella di nocciole! Anche in questa casa non si butta via nulla :)

      Elimina
  7. Ciao cara, spero non ti dispiaccia http://passatotralemani.blogspot.com/2012/02/traslochi-awards-e-coming-out.html Certo che questa barrettata..Porta pazienza, ci lavorerò appena riesco ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che non mi dispiace, anzi ti ringrazio :)

      Elimina
  8. Ciao! Bella questa ricetta: secondo te è fattibile con il riso che avanza dalla preparazione del latte di riso? (l'okara di riso?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'okara è cotta direi di sì! Prova dimezzando le dosi. Io di solito con l'okara (avanzo di latte di riso-mandorle) ci faccio i biscotti, non vengono affatto male! Fammi sapere :)

      Elimina